Alessandra Gardin

Guida turistica Firenze

PRENOTA ORA LA TUA VISITA GUIDATA A FIRENZE O IN TOSCANA!

Il Cimitero di guerra britannico


Sei interessato a questa notizia?


Nome
Telefono
Email
Messaggio
PrivacyAccetto il trattamento dei dati personali in conformità del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) in materia di Privacy.
Accetto

Clicca sulla foto per ingrandirla

Il Florence War Cemetery è stato costruito al termine della Seconda guerra mondiale per la sepoltura di soldati, marinai e aviatori delle forze del Commonwealth Britannico, caduti nella campagna di liberazione dell'Italia tra l'8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945. 
Lo Stato italiano ha concesso questo terreno in uso perpetuo per commemorare chi ha sacrificato la propria vita per la nostra libertà. La Commonwealth War Graves Commission ha provveduto alla sua realizzazione e ad essa è affidata ancora oggi la custodia e la manutenzione dell'impianto cimiteriale. Il cimitero, progettato dall'architetto britannico Louis de Soissons, sorge in un'area situata a ridosso della strada statale Tosco-Romagnola nel punto in cui la viabilità si affianca alla linea ferroviaria Firenze-Roma, in località Il Girone, che ricade nel territorio comunale di Fiesole, alla periferia est di Firenze. A sud, l'argine dell'Arno delimita e collega otticamente il sepolcreto al paesaggio collinare.
Lo spazio cimiteriale è posto a quota inferiore rispetto al piano stradale e vi si accede tramite una scala monumentale a due rampe simmetriche rivestita in travertino e arenaria gialla. Il sottoscala accoglie al suo interno un'edicola che reca l’elenco dei sepolti e la mappa della loro ubicazione.
La vasta area sepolcrale si estende in piano fino all'argine dell'Arno e ospita nelle fasce laterali i cippi bianchi raggruppati in settori di varie dimensioni. Vi sono sepolti 1637 caduti (di cui 18 ignoti), appartenenti alla Ottava Armata Commonwealth, la prima ad entrare a Firenze nell’agosto del ’44. In asse con l'ingresso si trovano una croce di marmo bianco eretta su un piedistallo a pianta ottagonale, due portali ad arco rivestiti di arenaria gialla e più avanti un altare anch'esso di marmo bianco.
E’ un luogo molto suggestivo, tenuto come un giardino: un prato curato, con qualche olivo e una bellissima quercia rossa. Sui lati, a mo’ di bordura, arbusti fioriti di varie altezze, colore e specie, secondo la migliore tradizione del giardino all’inglese. Anche i solchi in cui si allineano le lapidi di marmo bianco, ognuna con lo stemma del battaglione di appartenenza, sono ornati da fiori colorati, ciuffi e arbusti in un pensato disordine.
Scegli di visitare questo luogo di pace con la tua guida abilitata di Firenze.